Belluno leggendaria

Dieci leggende che raccontano di nani, folletti, draghi, magie… Dieci racconti inventati dai bambini a partire da altrettante leggende bellunesi per spiegare luoghi e monumenti della nostra città. Dieci punti da visitare seguendo il percorso su una mappa. È uno dei progetti per la Belluno dei Bambini di quest’anno (in questo articolo vi raccontiamo i 3 progetti che abbiamo fatto quest’anno) che abbiamo portato avanti con le classi terze delle scuole primarie di Badilet, Cavarzano, Chiesurazza, Fiammoi, Gabelli, Giamosa, Mur di Cadola, Mussoi. Ve lo raccontiamo meglio in questo post!

10 leggende per 10 luoghi in città

E se al Parco Città di Bologna si potesse incontrare il Mazarol? Se il Duomo di Belluno fosse in realtà un’antica foresta pietrificata? Se Palazzo Rosso dovesse il suo bel colore a una pietra magica? È quello che hanno immaginato i bambini nelle leggende che troverete nella mappa della Belluno leggendaria alla fine di questo articolo.

Come si inventa una leggenda?

Ciascuna leggenda è stata scritta prendendo come spunto una leggenda delle Dolomiti che ogni classe ha trasformato e adattato al luogo della città che volevamo raccontare.
Per arrivare a questo ultimo passaggio, però, dovevamo prima conoscere bene il genere della leggenda e sapere quali sono i suoi meccanismi narrativi. Per farlo siamo partiti dalla leggenda dei Monti Pallidi che abbiamo smontato e ricostruito, un po’ come in un’officina: abbiamo analizzato i personaggi, il tempo e visto quali sono le azioni.
Una volta diventati esperti inventori di leggende abbiamo visitato i luoghi della città e, partendo da una leggenda diversa per ogni classe, abbiamo inventato le leggende per Belluno:

  • Galdino e il Teatro comunale – Classe III di Chiesurazza – Leggenda di partenza: L’arrivo dei cavalli nelle Dolomiti
  • Gli alberi del Parco Città di Bologna – Classe III di Badilet – Leggenda di partenza: Il Mazarol
  • Le origini di Borgo Pra – Classe III B di Cavarzano – Leggenda di partenza: Le saghe de la Mortìs
  • Martino e lo stregone – Classe III A di Cavarzano – Leggenda di partenza: L’estate di San Martino
  • Il drago e la gemma magica – Classe III di Fiammoi – Leggenda di partenza: Ondina
  • Il Giardino segreto – Classe III Gabelli – Leggenda di partenza: Il larice ambizioso
  • Un’amicizia speciale – Classe III di Giamosa – Leggenda di partenza: L’Om Selvarech
  • Lucano e l’orso – Classe III A di Mur di Cadola – Leggenda di partenza: La leggenda di San lucano e l’orso
  • La leggenda di Palazzo Rosso – Classe III B di Mur di Cadola – Leggenda di partenza: Il Re Laurino
  • Il Piave e il Parco di Lambioi- Classe III di Mussoi – Leggenda di partenza: Santa Gusta e il Piave

 

La mappa e il libretto delle leggende

Grazie a Marta Mellere che le ha impaginate e illustrate per noi, potete scoprire le leggende inventate dalle classi, scaricando la mappa e il libretto della Belluno Leggendaria!

Gli altri progetti della Belluno dei Bambini 2017-18

Quest’anno oltre che sulle leggende abbiamo lavorato con le classi quarte sulle piazze della città e con la 2^B della scuola media Ricci sul museo di Palazzo Fulcis.